Area MedicaRegistrati
Home » Pavimento Pelvico » Incontinenza fecale
A+ R A-
02-08-2011

Incontinenza Fecale

È uno dei problemi più imbarazzanti che un paziente possa avere.


DEFINIZIONE

La continenza anale viene definita la capacità da parte dell’individuo di eliminare le feci e i gas in situazioni socialmente accettabili. La continenza presuppone l’integrità di:

  • Mucosa anale (un prolasso mucoso può determinare incontinenza fecale)
  • Apparato sfinteriale (una lesione traumatica dello sfintere può causare incontinenza fecale)
  • Sistema nervoso (malattie degenerative del SNC possono causare incontinenza fecale)

L’incontinenza fecale spesso è dovuta ad una mancata coordinazione dell’attività muscolare della regione pelvica. La visita specialistica risulta fondamentale per l’inquadramento generale del problema e soprattutto per indirizzare il paziente all’esecuzione di accertamenti diagnostici mirati e indispensabili per scegliere la terapia.

DIAGNOSI

Prima di effettuare la diagnosi è indispensabile monitorare il tono dello sfintere e la sua contrazione volontaria.

TERAPIA

Al termine dell’iter diagnostico il medico indirizza il paziente verso:

  • Terapie madiche:
    Basate sulla regolazione dell’alvo, riducendo la peristalsi intestinale
  • Terapie riabilitative:
    Ginnastica mirata alla rieducazione dei muscoli pelvici
  • Terapie chirurgiche:
    Neuromodulazione sacrale, radiofrequenza, impianti di agenti volumizzanti, sfintere artificiale.
Last modified on Lunedì 26 Settembre 2011 13:59
More in this category: « Rettocele Riabilitazione »

Area Medica

Registrati

*
*
*
*
*

* Field is required